firefoxDieci anni fa, esattamente il 9 novembre 2004, nasceva : il di Mozilla che oggi rappresenta la vera alternativa in campo di ad Internet Explorer o Google Chrome.

Da quando è stato lanciato in rete sono state sviluppate diverse versioni fino al 2011, quando la fondazione ha deciso di adottare un approccio “rapid release” che prevede l’arrivo di una nuova versione ogni sei settimane. Proprio per l’occasione è stata organizzata una celebrazione social attraverso gli hashtag #ChooseIndependent e #fx10. Riguardo il futuro del browser, Johnathan Nightingale, il vicepresidente di Mozilla e diretto responsabile di Firefox, ha fatto sapere che verranno introdotte alcune interessanti novità.

IL PULSANTE “DIMENTICA”

Su Firefox sta per venire alla luce un nuovo tasto rosso con una freccia che torna indietro e un’unica funzione: quanto tempo vuoi “dimenticare?”. Gli ultimi 5 minuti, le ultime due ore, le ultime 24 ore. Cliccando la propria scelta si otterrà l’immediata rimozione dei cookie recenti, l’eliminazione della cronologia e la chiusura di tutte le schede e finestre aperte nell’arco di tempo selezionato.

L’APP “FIREFOX HELLO”

Ancora in fase sperimentale “Firefox hello” è un’applicazione che permette chiamate e videochiamate attraverso il browser, senza dover installare alcun software aggiuntivo e senza dati da dover condividere. Tutto questo renderà più snello e funzionale il servizio.

IL MOTORE DI RICERCA “DUCK DUCK GO”

Sarà introdotto tra i motori di ricerca DuckDuckGo, il sito open source che attraverso ricerche web non tracciate e risultati non personalizzati garantisce una navigazione anonima e tutela la privacy.

UN BROWSER PER GLI SVILUPPATORI

Verrà lanciato nel corso della giornata di oggi ed è una versione del browser “creata da sviluppatori per gli sviluppatori”, che permetterà a chiunque abbia dimestichezza di progettare siti e applicazioni senza dover utilizzare una miriade di strumenti diversi. Un modo intelligente di coinvolgere il popolo del web e rendere Firefox una piattaforma fatta anche dagli utenti per gli utenti.

Firefox rappresenta l’esempio più importante che è alla base del progetto Mozilla, il quale pone le sue basi su 10 principi che guidano la missione della fondazione fin dal 1998, ovvero promuovere apertura, innovazione e opportunità nel web. Lo sviluppo del browser non viene portato avanti da un’azienda, ma da una comunità di persone che contribuiscono insieme alla creazione di un software open source in grado di offrire agli utenti una migliore esperienza su Internet. Partecipazione, condivisione, trasparenza, sicurezza e privacy sono i concetti alla base di Firefox dal 9 novembre 2004.

{jcomments on}