La crisi si mangia il Parmacotto

L’impresa di Marco Rosi ha chiesto il concordato di continuità alla conlcusione di un lungo periodo di difficoltà.Il gruppo parmense leader nella produzione di salumi di qualità on un fatturato di 160 milioni di euro ha un indebitamento di oltre 75 milioni verso una ventina di istituti di credito.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!