maggio1Ha inventato hashtag che hanno spopolato in rete come #vadaabordocazzo, ideato per il naufragio della Costa Concordia, #copiaeinCrozza, creato dopo che il comico è stato accusato di copiare le battute da Twitter, poi ancora #staiSanremo, lanciato per fare il verso a quello celebre del premier #enricostaisereno.

, è la curatrice della comunicazione in Rete di Matteo Renzi e di Palazzo Chigi.  Il suo compito, sarà quello di gestire e far brillare i siti governativi, o come lei stessa afferma “dare un’identità all’interfaccia telematica del governo e renderli pagine di consultazione abituale per i cittadini”.
Come è iniziata la sua avventura? Quasi per caso o, per un colpo di fortuna.
Racconta a Vanity Fair: “In un’epoca in cui il curriculum si portava ancora a mano, altro che Linkedin, un bel giorno vado a consegnare il mio cv a un’importante agenzia di pubblicità”, spiega la Maggio. “La stanza era al terzo piano, l’ascensore era rotto, così mentre facevo le scale ha visto l’ufficio di un partito di Sinistra. Cercavano un addetto stampa e così, per puro caso, ha lasciato il suo cv e da lì è iniziata la mia gavetta”.

{jcomments on}