newyork-policeDue poliziotti sono rimasti feriti, uno in modo grave, dopo che un uomo armato di accetta li ha aggrediti giovedì sera mentre pattugliavano le strade del Queens, a New York. L’aggressore è stato poi ucciso da altri due agenti.

 

 

 

 

 

 A quanto si apprende, l’assalitore si è lanciato verso i quattro poliziotti armato di accetta, colpendo uno di loro alla testa e l’altro al braccio, prima di essere freddato da due agenti. Pare che anche una donna sia rimasta ferita. A seguito dell’incidente è stato diramato un allarme a tutti i poliziotti di “mantenere un alto stato di allerta”, anche alla luce dell’attacco al Parlamento di Ottawa dove un giovane ha sparato e ucciso un riservista, Nathan Cirillo, prima di essere ferito a morte. “Per favore, avvertite il vostro staff di rimanere vigili in ogni momento”, si legge nel messaggio inviato al dipartimento di Polizia di New York.

L’aggressore si chiamava Zale Thompson, 32 anni, e aveva un profilo Facebook con la foto di un combattente islamico. Il profilo sul social network contiene anche una preghiera in arabo. In base a quanto riferiscono i media americani, il giovane aveva una fedina penale in California ed era stato cacciato dalla Marina per cattiva condotta.

{jcomments on}