Aggrediti e rapinati mentre stavano facendo delle riprese televisive in via Giolitti, accanto alla stazione Termini a Roma. E’ accaduto a Jimmy Ghione, uno dei giornalisti che lavora nella trasmissione “Striscia la notizia”, e a due operatori. I tre sono stati avvicinati da un gruppo di 8-10 uomini che gli hanno intimato, con le minacce, di spegnere le telecamente. A quel punto i tre giornalisti sono stati accerchiati e aggrediti: colpi al volto e alla testa, telecamera e cellulare in terra danneggiati, chiavi dell’auto rubate.
Dopo l’aggressione il branco si è allontanato mentre i tre cronisti si sono recati nel vicino commissariato di Polizia di Viminale per denunciare la violenza. La sala operativa della Questura ha diramato una nota alle pattuglie e gli agenti del reparto volanti e del commissariato Viminale hanno effettuato una ‘battuta’ in tutta la zona, a caccia degli autori dell’aggressione, 4 uomini che sono stati arrestati.