energiaMartedì 21 ottobre le associazioni dei consumatori incontreranno i cittadini nelle piazze italiane e offriranno il loro aiuto agli utenti alle prese con problemi legati alle forniture di luce e gas.

In questa seconda “Giornata del consumatore informato” (che fa seguito all’analoga iniziativa realizzata lo scorso 1 luglio), gli operatori dei 31 sportelli del progetto “”*, allestiranno stand e banchetti nelle principali piazze o luoghi molto frequentati, dove diffonderanno materiale informativo e forniranno consulenze ai cittadini su conguagli, errori di fatturazione, consumi non effettuati, contratti non richiesti, truffe, ecc. Lo scopo dell’iniziativa è fornire agli utenti un’adeguata conoscenza dei propri diritti in materia di energia e aiutare i cittadini a risolvere problemi con le utenze di luce e gas, dando loro efficaci strumenti di difesa.
Le città coinvolte nell’iniziativa saranno Bolzano, Udine, Torino, Genova, La Spezia, Milano, Bologna, Parma, Modena, Perugia, Firenze, Pescara, Campobasso, Roma, Latina, Napoli, Caserta, Benevento, Catanzaro, Cosenza, Palermo, Cagliari.
*Energia: Diritti a Viva Voce è un progetto che offre ai cittadini attraverso 31 sportelli sul territorio nazionale e un servizio di numero verde (800 821212) informazioni e  assistenza per orientarli nella giungla delle tariffe energetiche e difendersi da scorrettezze, errori, truffe e raggiri di ogni tipo. Ad oggi l’iniziativa ha registrato oltre 100 mila contatti. Il sito Internet dedicato al progetto ha avuto 70 mila visitatori (dall’8 aprile 2013). I contatti registrati dagli sportelli e dal numero verde sono stati oltre 33 mila.

Per ulteriori informazioni si può visitare il sito www.energiadirittiavivavoce.it   

{jcomments on}