Si è impiccato nella sua cella del carcere di Ascoli Piceno Gianluca Ciferri, l’imprenditore edile di Fermo, che il 15 settembre scorso, aveva sparato a due suoi operai di origine kosovara, uccidendoli. Ha legato una corda formata da lenzuola e federe alla grata della finestra del bagno e si è tolto la vita. Il compagno di cella lo ha trovato già morto intorno alle 4 di notte. {jcomments on}