“Ho avuto un rapporto molto forte con la famiglia Agnelli e credo di aver fatto qualcosa di importante nel 2004, quando accettai di fare il presidente della Fiat in un momento estremamente drammatico. Forse un grazie in piu’ me lo sarei aspettato”. Cosi’ Luca Cordero di Montezemolo nel corso di ‘Porta a Porta’, ripercorrendo l’addio da presidente della Ferrari. “Tutto e’ avvenuto un po’ in fretta in relazione al grande appuntamento con la quotazione di Ferrari-Chrysler alla Borsa americana avvenuta due giorni fa – prosegue -, c’era necessita’ di avere una Ferrari dentro un grande gruppo e credo che questo abbia un po’ accelerato i tempi. Non mi ha fatto molto piacere il modo, ma fa parte della vita ed e’ giusto che chi ne e’ il proprietario possa prendere delle decisioni”.