fioccoUna storia sofferta, a tratti molto cruda, quella che racconta Laura Lopes Siera nel suo romanzo verità “Il fiocco rosa che passò da Medgjugorje” (AKEAedizioni p. 250 – euro 16). Una storia particolare, come particolare è la protagonista. Laura, Infatti, dall’infanzia a oggi, ha subito una metamorfosi trasformandosi da quel bambino che era, in una donna, soffrendo e lottando, contro l’ottusità della stragrande maggioranza delle persone e contro i dogmi di una famiglia “all’antica”.

 


Il suo romanzo è un romanzo sulla diversità che diviene normalità. Ma anche sull’ìomosessualità e la transessualità che poi sono sempre connesse all’omofobia e alla transofobia.
Laura ad un certo punto della vita, ha dovuto scegliere fra la carriera, (reprimendo la sua vera natura), oppure realizzarsi emotivamente, in quella persona che era nata con un sesso “sbagliato”. Ha scelto la seconda opzione che inevitabilmente, l’ha costretta a percorrere un insidioso e tortuoso sentiero. Un sentiero che l’ha portata a commettere numerosi errori, infliggendosi insostenibili pene.
Laura ha avuto anche numerose storie d’amore, ma nessuna l’ha portata all’altare, così ipersensibile, ha sempre avuto una sete incolmabile d’affetto.
Nella primavera del 2011 decide di fare un viaggio a Medjugorje, un viaggio che la riempie di una pace infinita. Un viaggio che segna una svo9lta importante e definitiva. Da lì a poco, durante tutta l’estate dello stesso anno, ha vissuto un’esperienza bellissima ma sofferta in India, presso due orfanatrofi, con bambini handicappati e poverissimi.
Questa esperienza l’ha profondamente colpita, una luce in fondo ad un tunnel, che l’ha riporta in vita, guardando da un altra angolazione, il valore dell’esistenza. E’ proprio durante questo periodo che ha scritto questo libro, liberandosi finalmente da tutti i veli, che celavano la sua particolare condizione, mai rivelata pubblicamente prima d’oggi.

Laura Lopes Siera
IL FIOCCO ROSA CHE PASSO’ DA MADJUGORJE
Pagg. 250 – Euro 16
Akea edizioni