Sondrio: non era caduta ma era stata spinta dal fidanzato

Aveva raccontato che si erano appartati in macchina per cercare un po’ di intimità e che la ragazza era scivolata nel dirupo perché non si era accorta dell’esiguo spazio che aveva una volta scesa dalla vettura. Lui poi, sconvolto, era scappato ribaltandosi con la sua auto e a quel punto aveva chiesto aiuto.

Ma i Carabinieri di Sondrio non sono più convinti di questa versione. Hanno infatti arrestato per omicidio Emanuele Casula, fidanzato della 23/enne cameriera di Grosio (Sondrio) Verona Balsamo. Il ragazzo è indiziato anche per il tentato omicidio di Gianmario Lucchini, il 35enne chierichetto di Grosotto colpito alla testa la notte stessa in cui morì Veronica. {jcomments on}

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!