I 300 profughi salvati da una nave da crociera che ha risposto all’Sos da un barcone in difficoltà, rifiutano di sbarcare a Cipro e chiedono di “andare in Italia”. Lo ha riferito il direttore generale della compagnia di crociera Salamis Cruise Lines spiegando che la nave sarebbe dovuta ripartire stasera da Cipro ma gli immigrati soccorsi si sono rifiutati di sbarcare chiedendo di essere portati in Italia”.