palazzovianovaroDue giovani, una ragazza di 19 anni e un ragazzo di 20 sono precipitati nella notte dal settimo piano di un palazzo in via Novaro a Milano. Tutti e due sono morti: la giovane sul colpo, il ragazzo, invece, qualche ora dopo, all’ospedale San Gerardo di Monza.

Al momento non si conosce la dinamica di quanto accaduto. Non è ancora chiaro se si sia trattato di un suicidio, di un omicidio-suicidio, oppure di un incidente.

Secondo le prime informazioni, i due sono precipitati in un cortile interno.

Al momento poche informazioni arrivano dai testimoni. Una modella inglese che abita di fronte all’appartamento della tragedia ha raccontato che “Lui l’ha trascinata giù. Quando abbiamo sentito il rumore pensavamo fosse un colpo di pistola ma la polizia lo ha escluso”. Secondo un’altra testimone: “Ho sentito delle urla di aiuto, la voce di una ragazza che gridava aiuto. Abbiamo chiamato la polizia, poco dopo abbiamo sentito un rumore terribile. Un tonfo incredibile, agghiacciante. A questo punto credo che fosse la sua fidanzata. Di recente sembra che si fossero lasciati”. Pare anche che il ragazzo, brasiliano di origini, aveva già tentato un anno fa di togliersi la vita, anche allora cercando di buttarsi dal terrazzo della propria abitazione.

Sul posto la polizia sta ancora compiendo gli accertamenti. I due giovani abitavano nello stesso palazzo della tragedia che si trova al civico 16 di via Novaro, in zona Affori, nella parte nord della città. {jcomments on}