OscarPistoriusE’ colpevole di omicidio colposo il verdetto del processo contro Oscar Pistorius, l’atleta paralimpico che nel febbraio dello scorso anno ha sparato alla fidanzata e modella, Reeva Steenkamp, sostenendo di averla scambiata per un ladro.

La giudice Thokozile Masipa ha dunque escluso l’omicidio volontario, tesi dell’accusa: “non si può provare oltre ogni dubbio che l’omicidio fosse premeditato”, ma non si può ignorare il fatto che nel momento di sparare il campione abbia creduto, a torto, che la sua vita era minacciata, mentre uccideva la fidanzata che si trovava in bagno. “Ne deriva che l’accusato credeva di essere in pericolo, e che non può dunque essere riconosciuto colpevole di omicidio”.

Oscar Pistorius rischia fino ad un massimo di 15 anni per l’omicidio della fidanzata Reeva. E’ quanto prevede la pena di omicidio colposo inflitta dalla corte di Pretoria. {jcomments on}