laquilacrolla-balconeIeri una tragedia sfiorata nell’Aquilano, presso il progetto Case di Cese di Preturo: intorno alle 12,30, nello stabile di via Volontè, si è staccato improvissamente un balconcino che è precipitato su quello inferiore. Fortunatamente non ci sono stati feriti.

Sul posto sono arrivati immediatamente sindaco, vigili del fuoco e forze dell’ordine per capire, tra le altre cose, se l’immobile ha problemi strutturali.

Sono state costruite in tempi record, con una spesa altissima e nel rispetto delle norme antisismiche, per ospitare molti dei cittadini aquilani coinvolti nel terremoto del 6 aprile del 2009, in cui hanno perso le loro abitazioni.

L’insediamento di Cese di Preturo è una delle 19 cosiddette new town, costituito da circa 4500 alloggi per dare un tetto a circa 16mila aquilani rimasti senza casa.

Le palazzine del progetto C.A.S.E (Complessi Antisismici Sostenibili ed Ecocompatibili), che si trovano nelle periferie del capoluogo abruzzese, in questi anni sono finite spesso al centro della cronaca per polemiche, disagi e scandali.

Preoccupazione e sgomento, dunque, tra i cittadini che vi abitano e che ora attendono una perizia per chiarire l’accaduto. Il sindaco, Massimo Cialente, che si è recato sul posto, ha spiegato che bisogna verificare se ci sia o meno un problema strutturale.

{jcomments on}