1772754-affittiSconti Irpef per i privati e le cooperative che acquistano una casa, e l’affittano per almeno otto anni a canone concordato. Lo prevede una delle bozze del decreto legge sblocca Italia, che arriverà al Consiglio dei ministri di venerdì.

 

 

{jcomments on}Lo sconto potrà essere utilizzato per le abitazioni acquistate o realizzate dal primo gennaio di quest’anno al 31 dicembre del 2017, e sarà proporzionato alle spese sostenute. Il tetto di spesa fissato, su cui applicare la deduzione Irpef pari al 20%, è di 300.000 euro.
Investimenti sul Made in Italy. I soldi, 220 milioni di euro nel triennio 2015-2017, arriveranno per valorizzare l’immagine del made in Italy. Nella bozza si specifica che la misura punta a ”potenziare la presenza sui mercati esteri delle imprese italiane, valorizzare l’immagine del ‘Made in Italy’, anche attraverso il supporto delle più rilevanti manifestazioni fieristiche, promuovere i prodotti italiani presso le reti distributive dei diversi Paesi, realizzare campagne di promozione strategica nei paesi individuati dalla cabina di regia istituita valorizzare le produzioni agroalimentari tipiche e rafforzare il contrasto al fenomeno dell”italian sounding’, nonché sostenere le iniziative di attrazione degli investimenti esteri in Italia”. Le risorse saranno versate nel ‘Fondo da assegnare all’Agenzia Ice per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane’ e saranno così distribuite: 130 milioni per l’anno 2015, 50 milioni per l’anno 2016 e 40 milioni per l’anno 2017.
Quotazione Mit per società Tpl e igiene ambientale . Le società del trasporto pubblico locale e di igiene ambientale potranno quotarsi, mediante collocamento sul Mercato telematico italiano, con Offerta pubblica di vendita e/o di sottoscrizione. ”Fino al 31 dicembre 2015 -si legge sulla bozza- le società totalmente partecipate dagli enti locali e/o regioni e/o imprese pubbliche, che sono affidatarie del servizio di trasporto pubblico locale e/o di igiene ambientale, anche in proroga tacita, anche attraverso processi di fusione con altre società aventi identiche caratteristiche, possono quotarsi mediante collocamento sul Mercato telematico italiano con offerta pubblica di vendita e/o di sottoscrizione.