malesia plane xinDuecentonovantotto vittime. E’ il bilancio del disastro dell’aereo malese precipitato in Ucraina, a 60 km dal confine con la Russia.
Il Boeing 777 in volo tra Amsterdam e Kuala Lumpur sarebbe precipitato non lontano da Donetsk, dove sono in corso combattimenti tra i separatisti filorussi e l’esercito ucraino. Secondo l’Interfax, il Boeing sarebbe stato abbattuto mentre volava a 10mila metri di altezza

 

A far luce sull’accaduto potrebbe essere quanto contenuto nella scatola nera che, secondo l’agenzia Interfax, i separatisti filorussi sostengono di avere recuperato.
Fra le vittime a bordo dell’aereo c’è Joep Lange, un importante scienziato nel campo della lotta contro l’Aids. Lo ha reso noto l’International Aids Society, di cui l’olandese Lange è stato presidente.
Secondo i giornali australiani, un centinaio dei 283 passeggeri dell’aereo erano in viaggio per partecipare ad una conferenza internazionale sull’Aids che si apre questo weekend a Melbourne. Molti passeggeri del volo, con 15 persone di equipaggio, avrebbero dovuto proseguire per Melbourne.
I separatisti filorussi ucraini hanno dato il loro assenso all’accesso sicuro e senza limitazioni di ispettori internazionali sul luogo del disastro aereo del Boeing della Malaysia Airlines. Lo ha annunciato l’Osce, precisando che il contatto è avvenuto durante la videoconferenza del gruppo di contatto sull’Ucraina.