Un sacerdote, Stefano Maria Cavalletti, di una località zona Maggiore, in provincia di Verbania, è stato arrestato a Milano per spaccio e detenzione di cocaina in flagranza di reato. Il parroco, 45 anni e originario di Monza, che ha confessato, si trovava a un ‘coca-party’ a casa di amici. Il parroco ora in carcere con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, risulta in servizio presso la parrocchia San Giuseppe e Biagio di Carciano, frazione di Stresa (Verbania).

Secondo la ricostruzione della polizia, il sacerdote si trovava a casa di conoscenti in Piazza Anghilberto a Milano. Durante la serata in cui si è fatto uso di cocaina, uno degli invitati, sotto gli effetti della droga, si è sentito male al punto da dare in escandescenza. I vicini, allarmati per il gran rumore e le urla, attorno alle 23, hanno così chiamato il 113.

{jcomments on}