Sono stati espiantati e destinati a pazienti in diverse città gli organi al carrozziere che domenica scorsa ha tentato il suicidio dopo avere sparato e ferito la ex compagna, il figlio e un’amica della donna. Nelle operazioni, cominciate nella notte, sono impegnate diverse equipe multidisciplinari dell’ospedale di Perugia, coordinate dalla responsabile del Centro trapianti regionale Tiziana Garzilli.
Gli organi sono stati destinati a pazienti di Perugia, Catania, Roma, delle Marche e Brescia. {jcomments on}