agguatoE’ una vera e propria esecuzione quella attuata stamani  alla Camilluccia, quartiere residenziale di Roma. Un preguidicato, di 41 anni, è rimasto ucciso e un uomo di 29 anni, gravemente ferito in un agguato all’interno di un appartamento in via dei Gandolfi 19, strada senza uscita a pochi passi dalla Balduina.

 

Il morto è Silvio Fanella, attualmente agli arresti domiciliari implicato nella presunta truffa Fastweb-Telecom Italia-Sparkle con Gennaro Mokbel (faccendiere legato alla Banda della Magliana), già finito in carcere e condannato a nove anni. Proprio ieri si era celebrata un’udienza dal Gip.
Fanella, dopo esser stato colpito al petto, ha reagito all’agguato ferendo gravemente uno dei tre aggressori, Giovanni Battista Ceneti, 29enne secondo le prime indiscrezioni esponente di CasaPound (anche se il leader del movimento Iannone smentisce con decisione). L’uomo è stato lasciato dai complici sul cortile dello stabile, dopo essersi trascinato per alcuni metri. Strisce di sangue restano sulla strada. Ora è ricoverato in rianimazione al Gemelli, le sue condizioni sono gravissime.
Con Fanella c’era la cugina e i suoi due figli piccoli. Nel circondario in molti hanno sentito le urla al momento dell’agguato: L’episodio ha causato grande caos in tutto il quadrante di Monte Mario, in particolare la Balduina è rimasta bloccata, da via Ugo De Carolis, via delle Medaglie d’oro. Le forze dell’ordine hanno chiuso un tratto della via Tronfale, all’altezza di via Prisciano.