giudiciLa riforma della giustizia inizia a prender forma.Tant’è che i magistrati già sono in pre-allarme e oggi, in una riunione dell’Anm, butteranno giù il loro programma alternativo delle emergenze.

 

 

 

 

Così, sul tavolo, ci saranno le loro “linee guida” accanto alle “linee guida” del governo. Intendiamoci, nel piano sulla giustizia di Renzi e Orlando ci sono interventi che piacciono alle toghe, basti pensare all’allungamento della prescrizione, ai nuovi reati economici come il falso in bilancio in chiave anti-Berlusconi, e l’auto-riciclaggio.

Queste le proposte del Governo:
– Processi più brevi: uno snellimento sia nel penale che nel civile, con interventi sui codici di procedura penale e di procedura civile. Le commissioni Canzio e Berruti hanno lavorato o stanno lavorando. La seconda: potenziamento della magistratura ordinaria e onoraria. La terza: una sterzata ai tempi del Csm. La quarta: punizioni e responsabilità. La quinta: garanzia effettiva che i processi non cadano nel vuoto con la prescrizione, come avviene adesso.
– Reszponsabilità civile dei magistrati:Il governo esclude quella diretta, la versione del leghista Pini per intenderci, pur approvata alla Camera. Annuncia un intervento che limita fortemente l’attuale filtro e rimodula la rivalsa dello Stato sulla toga fissandola al 50% invece di un terzo…
– Intercettazioni: Gli annunci sono due: vietare che le telefonate finiscano subito nelle ordinanze di custodia cautelare, dove le intercettazioni verrebbero riassunte… Poi l’altro divieto, non dare le copie alle parti prima dell’udienza stralcio…
– Diritto penale: intervento sulla prescrizione, con l’idea di fermarla al primo grado. Mannaia sulle impugnazioni, che verrebbero drasticamente ridotte. Archiviazione per tutti i processi di lieve entità…
– Diritto civile: Si va dalle misure per ridurre l’arretrato, alla progressiva “degiurisdizionalizzazione”, come la chiamano i tecnici, che si risolverà nel sempre minor ricorso al giudice a tutto vantaggio della negoziazione assistita e al giudizio di fronte a un arbitro…
– Falso in bilancio e reati economici: Il nuovo falso in bilancio (punito fino a 5 anni)…, l’auto-riciclaggio (fino a 6), le maggiori pene per il 416-bis (fino a 15). Ma anche misure d’esecuzione della pena più stringenti per i boss, nuove regole sul sequestro e la confisca dei beni…
– Risfofrma del CSM: È il capitolo che preoccupa molto i magistrati… È certo che Orlando intende cambiare proprio il sistema di voto… È altrettanto certo che il Guardasigilli mal vede i tempi lunghi delle decisioni di palazzo dei Marescialli… Ma è soprattutto la giustizia disciplinare a essere rivoluzionata…

{jcomments on}