Durante una lite un uomo ha ucciso a calci e pugni la convivente. E’ accadutoin un’abitazione di Pietra Ligure. La donna, 59 anni è stata massacrata dal compagno di almeno 10 anni più giovane di lei. L’uomo è stato fermato dai carabinieri. Sul posto sono intervenuti i militari della Compagnia di Albenga.
L’uomo che avrebbe ucciso la convivente a calci e pugni avrebbe tenuto il cadavere della compagna in casa per 24 ore. Il medico legale, intervenuto per una prima analisi sul cadavere avrebbe fatto risalire il decesso della donna ad almeno 24 ore dal ritrovamento. La vittima è Alba Varisto, 59 anni, il presunto omicida si chiama Fabiano Visentini ed ha 18 anni meno della compagna.
L’omicidio è avvenuto in una abitazione di via Riviera. A dare l’allarme è stato lo stesso Visentini (e non i vicini di casa come scritto in precedenza). L’uomo è stato arrestato con l’accusa di omicidio. Secondo quanto reso noto dai carabinieri in passato i militari erano dovuti intervenire per sedare le liti nella coppia. Nella notte tra domenica e lunedì i vicini di casa avevano sentito urla e lamenti provenire dall’alloggio della coppia.