Erano da poco passate le 23.30 quando ha sentito un rumore provenire dall’esterno della sua casa. Per questo un impreditore agricolo romano di 71 anni ha imbracciato un fucile ed è uscito insieme al figlio sorprendendo così un uomo che si era introdotto all’interno della sua azienda agricola in zona La Storta. La reazione è stata immediata e il 71enne ha esploso contro il ladro diversi colpi di fucile calibro 12. L’uomo, cittadino romeno 28enne senza fissa dimora e con diversi precedenti, si è accasciato al suolo. Sul posto sono intervenuti il 118 e i carabinieri che a seguito di perquisizione hanno trovato nell’azienda agricola una pistola 765 e nella macchina del figlio dell’imprenditore il fucile con cui sono stati esplosi i colpi contro il ladro, che è stato trasportato all’ospedale Sant’Andrea dove è ancora ricoverato in codice rosso ma non in pericolo di vita.

All’imprenditore sono contestati i reati di tentato omicidio e di porto abusivo d’arma da fuoco e per questo è stato arrestato e si trova ora agli arresti domiciliari. Denunciato anche il figlio per detenzione illecita di armi e il romeno per tentato furto.