SuorCristina vince ‘The Voice’ in una finalissima a quattro che al termine di una serata tra cover inediti, duetti, ospiti, si chiude con un Padre Nostro della religiosa recitato in sala. Vince dunque Scuccia da Comiso, provincia di Ragusa.

“Il clamore mediatico ha spezzato me – commenta J-Ax a proposito della religiosa e della sua avventura a The Voice – e non oso immaginare cosa possa essere stato per una suora venticinquenne”.
Suor Cristina ha voluto festeggiare cosi’ la vittoria recktando anche il Padre nostro e portare così in scena  in scena quello che e’ stato sin dall’inizio il suo obiettivo dichiarato: evangelizzare, “far entrare Gesu’ anche qui”, in tv.
Una finalissima a quattro per decidere chi è ‘la voce’ del 2014, almeno tra quanti sono passati quest’anno dal palco di ‘The Voice’.
I concorrenti che si sono presentati sotto i riflettori degli Studi Rai di via Mecenate sono stati quelli rimasti in gara dopo tutte le fasi della competizione targata Rai: Tommaso Pini da Firenze per il team di Raffaella Carrà, Giorgia Pino da Casarano, Lecce, del team di Noemi, Suor Cristina Scuccia per il team del rapper J-Ax, da Comiso (dove per l’occasione e’ spuntato anche un maxischermo in piazza) e da quella provincia di Ragusa da dove arriva anche Deborah Iurato che solo qualche giorno fa ha vinto ‘Amici’, per finire con Giacomo Voli da Correggio, paese dove si respira rock almeno dagli anni Novanta, in forze al team di Piero Pelù.
La serata finale per i quattro è stata anche l’occasione per presentarsi in scena con i loro inediti: ‘Lungo la riva’ per Suor Cristina scritta da Giovanni Pellino in arte Neffa, ‘La perfezione non c’e’ per Tommaso Pini, ‘Se davvero vuoi’ per Giorgia Pino e ‘Rimedio’ per Giacomo Voli, scritta direttamente da Piero Pelu’.