La pasta Garofalo allunga la lista dei marchi made in Italy della moda e dell’alimentare passati sotto il controllo di azionisti stranieri. Il gruppo ha infatti annunciato l’ingresso nel capitale con una quota del 52% degli spagnoli di Ebro, multinazionale che opera nei settori del riso, della pasta e dei condimenti, quotato alla Borsa di Madrid. L’investimento complessivo è di circa 62 milioni di euro e conferma la passione degli iberici per i “primi piatti” della nostra terra: un anno fa avevano rilevato il 25% della Riso Scotti di Pavia per 18 milioni di euro con una valutazione complessiva di 72 milioni. In quel caso, però, la famiglia italiana aveva mantenuto la maggioranza con il 75% del capitale.