Il Pm di Bologna Giuseppe Di Giorgio ha chiesto al Gip in rito abbreviato la condanna a 4 mesi 20 giorni per Zoia Veronesi, storica segretaria di Pierluigi Bersani, e Bruno Solaroli,ex capo di gabinetto della Regione Emilia-Romagna (in aula come parte offesa), accusati di truffa aggravata. Secondo il pm, Veronesi percepì indebitamente dalla Regione, di cui era dipendente, 140 mila euro di stipendio per svolgere a Roma il raccordo col Parlamento dal 2008 al 2010, lavorando in realtà ‘solo’ per Bersani.