matteo-salvini-1Sono il leghista Matteo Salvini e l’azzurro Raffaele Fitto i candidati più votato alle elezioni europee: l’ex presidente della Puglia Fitto – nella circoscrizione Sud – ha incassato 275.299 voti, il segretario della Lega ne ha incassati 331.381 anche se divisi in due circoscrizioni (222.720 mila nella circoscrizione Nord Ovest e 108.661 nel Nord Est).

Fra le donne la più votata è stata la capolista del Pd al Centro Simona Bonafé con 246.336 voti, mentre 230.009 ne ha ottenuti Alessandra Moretti al Nord Est. Giovanni Toti, che Forza Italia ha candidato nel Nord Ovest, ha invece ottenuto 148.291 preferenze.
Renato Soru, per il Partito Democratico, è parlamentare europeo. E’ stato il candidato più votato nella Circoscrizione Sicilia-Sardegna. Il risultato definitivo, delle 8:34, indica 182.752 preferenze, ed ha superato la capolista Caterina Chinnici con 133.876 voti.
Il Pd della presidente della Regione, Debora Serracchiani, conquista nettamente il Friuli Venezia Giulia alle elezioni europee. I democratici ottengono il 42,21% dei voti (dato definitivo), con un balzo rispetto al 2013, in cui avevano ottenuto il 24,7% alla Camera e vinto la Regione. Il secondo partito è il Movimento 5 Stelle, con il 18,87%: meno della metà dei voti del Pd. Al terzo posto c’è Forza Italia (14,26%), al quarto risorge dopo gli scandali la Lega Nord (9,30%). Buon risultato per Fratelli d’Italia (4,44%), mentre deludono il Nuovo centrodestra (4,3%) e Tsipras (3,7%).
In Lombardia il Partito Democratico sfiora il raddoppio nel risultato alle europee. Se nel 2009, infatti si era fermato al 22% delle preferenze (il 23 nella circoscrizione Nord Ovest), a questa tornata elettorale è di gran lunga il primo partito con il 40,31% dei voti (il 44,95% a Milano città). A perdere decisamente voti è Forza Italia: il Popolo delle libertà nel 2009 era arrivato al 35% in regione, mentre questa volta il partito di Berlusconi si piazza al terzo posto con il 16,89% dei voti (e considerando anche il 3,69% di Ncd e il 2,75% di Fratelli d’Italia resta comunque sotto il 23%). Gli azzurri sono il secondo partito, seguiti dal il Movimento 5 stelle che ottiene il 15,74, cioè qualche punto meno che alle politiche dello scorso anno. Una percentuale non di molto superiore a quella della Lega Nord che si ferma al 14,61%.  A Milano città anche Ncd supera la soglia del 4% arrivando al 5,05%.

{jcomments on}