“Grazie ai 5.804.810 italiani che hanno votato il MoVimento 5 Stelle”. Il giorno dopo le elezioni europee Beppe Grillo ringrazia sul suo blog gli elettori che hanno dato la preferenza al simbolo e ai candidati M5S.


Uscendo dalla sua villa per recarsi a Milano, Grillo ha mimato il gesto di una pugnalata al cuore. Nel capoluogo lombardo Gianroberto Casaleggio è arrivato nel suo studio, in pieno centro, per incontrare Grillo. Casaleggio non ha risposto alle domande dei cronisti e neppure all’invito di due ‘anziane’ sostenitrici che lo hanno esortato a non mollare.
“La democrazia paga. Le epurazioni e i comizi di Norimberga fanno paura e scatenano la reazione’’. Questo il commento dei senatori Luis Alberto Orellana e Lorenzo Battista, ex del movimento e ora al iscritti al Gruppo Misto.
A Parma dove è sindaco il pentastellato Federico Pizzarotti, il Movimento 5 Stelle vive un tonfo di consensi. A scrutunio comunale concluso, secondo i dati definitivi del Viminale, il movimento si ferma al 19,11%, mentre il Pd vola al 52,07%.