Papa Francesco ha scomunicato la presidente e co-fondatrice del movimento cattolico del dissenso “Noi siamo Chiesa”, l’austriaca Marta Heizer, 67 anni, insieme al marito Gert. Lo riporta il “Tiroler Tageszeitung” citato anche dall’agenzia cattolica Kath.net. Le messe celebrate in casa dalla donna insieme al marito, fautori di riforme della dottrina cattolica, per il decreto di scomunica erano causa di reato grave, rientrando nei “delicta graviora”. “Siamo indignati”, è stata la reazione dei due coniugi.