PutinJimpingMentre l’Europa si accoda all’America di Obama nelle sanzioni alla Russia, Vladimir Putin si rivolge ad Est. Ha tutta l’aria di una risposta al presidente l’accordo per la fornitura trentennale di gas russo a Pechino che è stato firmato a Shanghai.

All’accordo, dal valore di 456 miliardi di dollari, erano presenti il presidente russo Vladimir Putin e il presidente cinese Xi Jinping. Lo riferisce l’amministratore delegato di Gazprom, Alexiei Miller, citato dall’agenzia Itar-Tass. Si tratta di una fornitura da 38 miliardi di metri cubi di gas l’anno a partire dal 2018.
“Questo è il più grande contratto di Gazprom. Nessuna compagnia ha mai firmato un contratto del genere”. E’ il commento con cui Miller annuncia la storica intesa Pechino-Mosca, evidenziando com “tutte le questioni principali sono state risolte”.
L’accordo prevede anche un regime fiscale preferenziale per i giacimenti russi da cui verrà estratto il gas destinato a Pechino.
Il contratto ha una durata di 30 anni a partire dal 2018.