marijuanaCreare posti di lavoro coltivando e vendendo marijuana. Il Comune di Livorno potrebbe imboccare questa strada se a vincere le elezioni fosse il centrosinistra.
Nella corsa a Palazzo di città il Pd ha schierato come candidato sindaco il suo Marco Ruggeri, consigliere regionale sostenuto anche da Sinistra ecologia e libertà che nei giorni scorsi ha aperto la campagna elettorale presentando la sua ricetta antiproibizionista.


«Non c’è nessuna iniziativa, quello è soltanto uno slogan per confermare l’impegno a favore della liberalizzazione delle droghe leggere», prova a minimizzare il segretario provinciale del partito dei vendoliani, Andrea Ghilarducci, timoroso che il manifesto si trasformi in un boomerang.
 Eppure, le carte scritte dicono altro. Testualmente: «Aprire un punto di sperimentazione per la coltivazione e la cessione della cannabis, sia per fini terapeutici che ludici, con la creazione di una cooperativa agricola di produzione gestita dal Comune». Insomma, se vince il Partito democratico divertimento, legalità e occupazione saranno garantiti: basterà farsi una bella canna.

{jcomments on}