Viaggiavano a bordo di un autobus che li avrebbe portati verso una scuola religiosa a Fundacion, nel dipartimento di Magdalena, a nord della Colombia. “Si tratta di parrocchiani della Chiesa pentecostale”, ha spiegato ieri il presidente colombiano Juan Manuel Santos. A bordo c’erano bambini di età compresa tra 1 e 8 anni e l’autista. Il veicolo è esploso verso mezzogiorno ed è poi rimasto completamente distrutto dalle fiamme, secondo quanto riferito dalla polizia locale. Il responsabile della polizia colombiana, Rodolfo Palomino, ha detto che si sta ancora indagando per stabilire le cause dell’incendio dell’autobus, che potrebbe essere stato causato da un guasto meccanico. Alcuni testimoni, però, sostengono di aver visto il conducente dell’autobus armeggiare con una tanica di benzina prima del dramma. Almeno 31 sono i bambini morti nel rogo e gravemente ferito l’autista. Numerosi gli ustionati, di secondo e terzo grado, in condizioni molto critiche e trasportati nei vari ospedali della regione. {jcomments on}