stazione-di-riminiE’ successo ieri sera a Rimini, intorno alle 21. Un ragazzo chiama la polizia: è sconvolto, parla in maniera affannata. dice che in zona stazione ha assistito al rapimento della fidanzata: tre uomini l’hanno presa e caricata con la forza su un’auto con targa straniera. Immediatamente scatta l’allarme: tutte le volanti si mettono alla ricerca della donna. Contattano i Carabinieri e fanno presentare il giovane in questura per firmare la denuncia di sequestro.

Il regazzo è molto turbato, non riesce a ricordare il modello dell’auto su cui hanno fatto salire la donna.

Passano le ore, ma della scomparsa neanche l’ombra. Ma, durante la perlustrazione della città, intorno alle 4 del mattino, una volante trova l’uomo che discute animatamente con una ragazza. Gli agenti si fermano e chiedono spiegazioni, quindi la scoperta sorprendete: è tutta una bufala, è lei la ragazza “rapita”. La donna, d origini rumene, stanca delle continue scenate di gelosia aveva piantato l’ex fidanzato la sera stessa, per poi allontanarsi con un altro uomo. Così, in preda alla gelosia ha inscenato la scomparsa.

Ora, come si suol dire, è cornuto e mazziato: non solo abbandonato dalla sua donna ma anche con una denuncia a carico per procurato allarme! {jcomments on}