Il Garante della privacy ha applicato una multa a Google per 1 milione di euro per il servizio di Street View, per fatti contestati nel 2010. Le “Google Cars” infatti percorrevano le strade italiane senza essere perfettamente riconoscibili e non consentendo alle persone di decidere se sottrarsi o meno alla “cattura” delle immagini. Date le numerose segnalazioni, il Garante aveva prescritto di rendere le “Google cars” facilmente individuabili, attraverso cartelli o adesivi ben visibili, di pubblicare sul proprio sito web, tre giorni prima dell’inizio delle riprese, le località visitate dalle vetture di Street View, stabilendo che per le grandi città è necessario indicare i quartieri in cui circolano le vetture. Misure adottate tempestivamente da Google. {jcomments on}