E’ in coma profondo il bimbo di due anni che ieri a Roma è caduto in una piscina rischiando di annegare. A quanto si è appreso, l’arresto cardiaco del piccolo verificatosi ieri è durato per molto tempo. Il bimbo viene curato con ipotermia terapeutica di 48 ore in modo da proteggere il cervello. E’ ricoverato nel reparto di terapia intensiva pediatrica del Policlinico Gemelli. La prognosi è riservata. {jcomments on}