Fermo-21-03-14-SDa venerdì a domenica al palacongressi di Rimini la Gran Loggia del Grande Oriente d’Italia (Goi): Quest’anno con un a particolarità in più: la guida della più grande obbedienza massonica italiana passa dal ravennate Gustavo Raffi al senese Stefano Bisi.

Raffi, che ha guidato l’istituzione negli ultimi 15 anni, passerà ilmaglietto al giornalista toscano. (nella foto rispettivamente a sinistra e destra)
Bisi, nato a Siena, il 15 ottobre 1957, è stato iniziato il 24 settembre 1982 nella Loggia Montaperti (722) all’Oriente di Siena, dove è stato maestro venerabile. E’ stato eletto primo sorvegliante del Consiglio dell’Ordine nel 2005. Nel 2007 è diventato presidente del Collegio dei Maestri Venerabili della Toscana, incarico in cui è stato confermato nel 2010. Appartiene al Rito Scozzese Antico e Accettato e al Rito di York.
E’ stato insignito della onorificenza “Giordano Bruno” Classe Athena ed è Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica. Si è laureato in Scienze dell’amministrazione nella facoltà di Scienze politiche dell’Università di Siena e, coronando un sogno maturato sui banchi di scuola, svolge la professione di giornalista. Ha lavorato nei periodici “Siena Nord” e “La Gazzetta di Siena”, e, con qualifica di direttore, nelle emittenti “Antenna Radio Esse” e “Televideosiena” ed è approdato alla carta stampata ricoprendo il ruolo di vicedirettore del Gruppo Corriere, che comprende le edizioni di Perugia, Terni, Siena, Arezzo, Grosseto, Rieti e Viterbo. – See more at: http://www.grandeoriente.it/eventinewsgoi/2014/03/domenica-6-aprile-la-cerimonia-di-installazione-del-nuovo-gran-maestro-stefano-bisi.aspx#sthash.6Lxd6ogl.dpuf
Denso il programma della Gran Loggia http://www.grandeoriente.it/eventinewsgoi/2014/04/gran-loggia,-dal-4-al-6-aprile-appuntamento-al-palacongressi.aspx
Non senza polemiche il programma di quest’anno. Bisi, infatti, diventerà Gran Maestro solo domenica 6 a chiusura dei lavori della Gran Loggia. E questo consentirà all’uscente Raffidi essere ancora pieno padrone del campo e di ricevere tutte le delegazioni ufficiali italiani ed estere. E anche se ora tutti negato, si dice che Bisi non abbia gradito la cosa.

{jcomments on}