LePenTrionfa la destra nel secondo turno delle elezioni amministrative francesi. Iòl primo mi istytro Ayrault ammette sconfitta. Le Pen vede nel FN il terzo grande partito. Anne Hidalgo salva la sinistra di Hollande conquistando il municipio di Parigi.


La destra complessivamente ha conquistato il 45,91% dei voti contro il 40,57 della gauche. L’estrema destra di Marine Le Pen raggiunge il 6,84% dei suffragi e l’estrema sinistra lo 0.06%: è quanto emerge dai risultati provvisori dello scrutinio annunciati questa sera dal ministro dell’Interno, Manuel Valls. Il tasso di affluenza è invece al ”63,70% contro il 65,22% del 2008”, ha detto ancora Valls.
“Quella di stasera “è una sconfitta per il governo” e la responsabilità è “collettiva”: lo ha detto il primo ministro francese, Jean-Marc Ayrault, aggiungendo di essere pronto ad assumersi tutta la propria parte. Il ministro delegato all’Economia sociale e solidale, Benoit Hamon, ha dichiarato alla radio RTL che ci sarà un rimpasto nel governo di sinistra.
La sinistra ha perso diverse città importanti, secondo i primi risultati. L’astensione è stata fortissima, come domenica scorsa, attorno al 38%. Fra le città perse dai socialisti, Roubaix, Reims, Saint-Etienne, Limoges, Angers e Quimper. Il Front national ha vinto a Beziers e Frejus ma ha perso a Perpignan e ad Avignone, città dove la mobilitazione culturale contro l’estrema destra aveva fatto di questa battaglia un simbolo.
La socialista Anne Hidalgo con il 54,5% è il nuovo sindaco di Parigi. La Hidalgo, erede designata del sindaco uscente Bertrand Delanoe, sarà la prima donna a guidare la capitale francese. Battuta la rivale di centrodestra Nathalie Kosciusko-Morizet, ex ministro dell’Ambiente ed ex portavoce della campagna elettorale di Nicolas Sarkozy, ferma al 45,5%.
E i socialisti conservano i posti di sindaco anche a Lione, dove l’attuale sindaco Gerard Collomb è eletto per il terzo mandato consecutivo, e Nantes, feudo elettorale del Premier Jean-Marc Ayrault, dove l’ex vicesindaco Johanna Rolland vince con quasi il 57%. Passa invece al centrodestra Tolosa, storico bastione della sinista e della mobilitazione sindacale transalpina, in cui l’Ump Jean-Louis Moudanc supera con poco più del 51% il sindaco uscente Pierre Cohen.

In Turchia, dove pure si sobo svolte le elzioni amministrative Recep Tayyip Erdogan, iha vinto con un netto vantaggio.Il suo partito islamico Akp, con l’84% delle schede scrutinate, è il primo con il 45,6%, in calo solo di meno di tre punti rispetto allo storico 49,6% conquistato alle politiche del 2011. Il primo partito dell’opposizione, il Chp del socialdemocratico Kemal Kilicdaroglu, che lo ha ribattezzato il ‘dittatore’ e il ‘Primo Ladro’, si ferma al 28,4%, i nazionalisti del Mhp al 15.5%, i curdi del Bdp al 4,1%.
La giornata elettorale è stata macchiata anche dal sangue per scontri tra clan schierati con diversi candidati in aree rurali nelle province di Hatay e Sanliurfa, vicino al confine con la Siria: il bilancio è di otto morti e almeno venti feriti.

{jcomments on}