“Sono rispettoso delle sentenze. E’ necessario fare un passo indietro”. Lo ha detto il Presidente della Regione Calabria Giuseppe Scopelliti, all’indomani della sentenza di condanna a sei anni come ex sindaco di Reggio Calabria.
“Le sentenze vanno rispettate soprattutto quando si è uomini delle istituzioni, ma non posso esimermi dal commentare quella che mi riguarda. Una sentenza clamorosa che lancia un messaggio inquietante e pericoloso per tutti gli amministratori del Paese”.
“Lavoreremo e torneremo in campo come sempre a combattere la battaglia da postazioni e con ruoli diversi” ha detto il Governatore. “Avere un ruolo o un posto – ha aggiunto – non significa battersi per la propria gente. Il legame profondo che ho con la mia gente e con la mia terra continuerà ad essere in cima ai miei pensieri. Oggi è una giornata molto importante e penso che da questa partita esco con la maglietta bagnata e con la testa alta”.