marine-le-pen-fond-bleuClamorosi anche se in parte attesi risultati al primo turno delle elezioni amministrative in Francia. Il Fronte nazionale di Marine Le Pen dilaga nel sud, conquista il primo posto in città impreviste.

Per la sinistra di Francois Hollande, che temeva di essere “punita” dagli elettori, la disfatta è totale, a Parigi ballottaggio all’ultimo voto fra le due candidate, a Marsiglia stravince la destra.
Difficile prevedere i risultati definitivi dei ballottaggi di domenica prossima, con il Fronte nazionale, che si era presentato in solo 600 Comuni ed è presente in decine di triangolari, ma intanto la lista delle città in cui il candidato socialista arriva secondo o addirittura terzo è infinita. La prima: Parigi. Smentendo tutti i sondaggi la conservatrice Nathalie Kosciusko-Morizet supera, anche se di poco, la socialista Anne Hidalgo, favorita dai pronostici. A Marsiglia è la débacle. Il socialista Mennucci pensava di restituire Marsiglia alla Gauche e invece arriva terzo, a venti punti dal conservatore Gaudin e addirittura dietro al candidato del Fronte nazionale. La destra sembra essere in testa dovunque: Strasburgo, Tolosa, Perpignan, Nimes. Anche se sul voto pesa un’astensione record che sfiora il 38 per cento, il risultato non pare lasciare molti dubbi.
«I francesi si sono ripresi la loro libertà» dice trionfante la Le Pen

{jcomments on}