Nei pressi dei cantieri navali a Palermo è stato scoperto dalla Polizia di Stato un centro massaggi e sesso a pagamento. Quando gli agenti hanno fatto ingresso nell’appartamento hanno trovato tre donne non più giovanissime in abiti succinti. Tutte madri di famiglia. Una di loro, in passato titolare di un asilo nido, ha raccontato di essere stata costretta alla prostituzione per cause economiche, dopo la chiusura della struttura scolastica. Analoghe le vicissitudini delle altre due, entrambe recentemente licenziate. {jcomments on}