Israele ha risposto nella notte all’attentato di ieri sul Golan, in cui sono rimasti feriti quattro militari israeliani. Ha infatti colpito quattro obiettivi militari in territorio siriano, tra cui un centro di comando, una batteria di artiglieria e una base di addestramento. Non è noto se gli attacchi israeliani abbiano provocato vittime. Già ieri, subito dopo l’attacco che ha provocato il ferimento dei soldati, Israele aveva colpito postazioni militari siriane in prossimità della linea di demarcazione sul Golan.

Un portavoce militare ha precisato che l’esercito siriano ha fornito assistenza agli attentatori e che le strutture colpite erano coinvolte nella collaborazione con essi. {jcomments on}