Rosneft acquisirà una partecipazione indiretta in Pirelli. Lo riferisce una nota congiunta di Unicredit e Intesa Sanpaolo, che hanno raggiunto un accordo con la compagnia petrolifera russa in base al quale Rosneft deterrà il 50% di una newco che rileverà la quota di Pirelli detenuta da Camfin, pari al 20,3%. L’altro 50% della Newco sarà invece detenuto da una compagnia partecipata all’80% da Nuove Partecipazioni, la holding che controlla Pirelli, e da Intesa Sanpaolo e Unicredit per un 10% ciascuna. Clessidra, invece, uscirà dal capitale del gruppo. L’operazione fissa il valore di Pirelli a 12 euro ad azione.