nichi-vendolaLa Procura della Repubblica di Taranto ha chiesto il rinvio a giudizio nell’ambito dell’inchiesta dell’Ilva del presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, del sindaco di Taranto, Ezio Stefano, e dei proprietari dell’Ilva, Emilio, Fabio e Nicola Riva.

La richiesta di rinvio a giudizio è stata depositata oggi alla cancelleria del gup. Al governatore Vendola è contestata la concussione verso il direttore generale dell’Arpa Puglia, Giorgio Assennato, al sindaco Stefano, invece, l’omissione di atti d’ufficio. 

Secondo la Procura, Vendola avrebbe fatto pressioni sull’Agenzia regionale per l’ambiente affinché cambiasse il tiro sull’Ilva. Il tutto sarebbe poi sfociato nel mancato rinnovo dell’incarico ad Assennato in scadenza nel febbraio 2011 a causa delle pressioni esercitate dall’Ilva che contestava duramente l’operato del dg dell’Arpa

{jcomments on}