La Procura di Roma ha posto agli arresti domiciliari l’imprenditore Luigi Bisignani e il generale dei Carabinieri Antonio Ragusa per un’inchiesta su presunte irregolarità legate all’affidamento di appalti per palazzo Chigi. Bisignani è accusato di frode fiscale, mentre a Ragusa sono contestate corruzione e turbativa d’asta: nel 2010, era capo Dipartimento della Risorse Strumentali di palazzo Chigi.

I provvedimenti sono stati eseguiti dal nucleo della Polizia tributaria della GdF e dai Cc del Ros. {jcomments on}