Gli agenti della questura di Lecce stanno eseguendo 15 ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di presunti appartenenti a due clan salentini che collaboravano nell’attività di traffico e spaccio di droga nelle zone del sud Salento e di Vernole. Gli arrestati fanno capo al clan guidato da Tommaso Scarlino, detto “coccia”, attivo nel Salento meridionale, e al gruppo che fa capo a Gregorio Leo della zona di Vernole.