Le violenze sono scoppiate quando un cordone di agenti ha impedito a un corteo di migliaia di dimostranti di avvicinarsi al parlamento, dove oggi si discute una riforma costituzionale chiesta dall’opposizione per ridurre i poteri presidenziali. Gli agenti hanno usato contro la folla manganelli, lacrimogeni, granate assordanti e proiettili di gomma. I manifestanti hanno risposto con mazze e pietre. Al momento sembra che il bilancio sia di un ferito, un manifestante. {jcomments on}