Ieri sera, intorno alle 20, un uomo di 37 anni di Giussano (Monza Brianza) ha sgozzato i due figlioletti di 8 e 2 anni e poi ha tentato il suicidio. Trasportato immediatamente in ospedale, operato, ora sembra essere fuori pericolo. Secondo le prime ricostruzioni, Michele Graziano, dopo aver ucciso i figli colpendoli alla gola con un coltello da salumiere, ha telefonato al fratello, che avrebbe subito dato l’allarme chiamando i soccorsi e i carabinieri. Secondo alcuni testimoni, l’uomo era depresso e aveva già tentato il suicidio. Stava traslocando dopo la fine del suo secondo matrimonio e temeva di non poter provvedere più al mantenimento dei figli. {jcomments on}