Piemonte: annullate le elezioni regionali si rivota

cotaIl Consiglio di Stato ha respinto il ricorso presentato dal governatore del Piemonte Cota contro la sentenza del Tar che ha annullato le regionali 2010 e confermato la sentenza di primo grado. L’esito delle consultazioni per rinnovare gli organi della Regione resta quindi annullato e si devono indire nuove elezioni.


Il pronunciamento del Consiglio di Stato è una sentenza definitiva, che tiene conto anche dell’esame nel merito della causa. Seguiranno nel giro di 8-9 giorni le motivazioni più estese.
La sentenza è la “morte della democrazia”. Lo afferma il governatore Roberto Cota. La “sinistra vuole il Piemonte – aggiunge – pur avendo perso le elezioni”. “E’ un affronto ai piemontesi, che hanno espresso il loro voto chiaramente”.  “Un sistema che fa questo dopo quattro anni, – prosegue – quando non è mai stato in discussione il risultato delle elezioni, non è credibile”.
”La sentenza del Consiglio di Stato che ha annullato le elezioni in Piemonte ”è una vergogna”: lo dice il segretario della Lega Salvini aggiungendo che, con le elezioni, ”torneremo a vincere alla faccia dei poteri forti”. Secondo Salvini ”in Piemonte non decidono i cittadini, ma i giudici, i giornali e le banche torinesi”. ”Arrendersi? Mai – ha proseguito Salvini – Torneremo a vincere alla faccia dei poteri forti, che non hanno digerito i 30 milioni di euro di taglio annuo ai costi della politica regionale e il ripianamento dei buchi della sanità”.
Le nuove consultazioni potrebbero tenersi in concomitanza con le Europee. Il centrosinistra probabilmente prsenterà ome Presidente Sergio Chiamparino.

{jcomments on}

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!