La terra continua a tremare in Campania. Dopo i recenti sismi sul Matese, due scosse di terremoto, entrambe di magnitudo 3.7, sono state registrate mercoledì sera alle ore 2035 e alle 23.44 nel Salernitano, nel distretto sismico Cilento, dalla Rete Sismica Nazionale dell’Ingv. L’epicentro della prima scossa è stato individuato nel comune di Roccadaspide, a una profondità di 6.3 chilometri. Le località prossime all’epicentro della seconda scossa sono Albanella, Capaccio, Giungano e Trentinara.
Due scosse nella notte in provincia di Perugia, tra Città di Castello e Gubbio. La più forte, di magnitudo 2,8, è stata registrata dall’Istituto di Geofisica e Vulcanologia alle 3.03. Quasi in contemporanea una scossa di magnitudo 2,4.