DegirolamoAlleato di governo ma sempre più sotto tiro. Non è un bel momento per il partito di Angelino Alfano. Mentre infuria il caso De Girolamo spunta anche una telefonata tra lo stesso Alfano e Ligresti con tutto quel che ne consegue.


Il ministro dell’Agricoltura, Nunzia De Girolamo, dopo la bufera che l’ha travolta, con le conversazioni registrate di nascosto da Felice Pisapia, direttore amministrativo dell’Asl di Benevento, riguardo all’assegnazione di un appalto di un ospedale,reagisce: «Predisporrò un esposto in relazione alla captazione illecita di conversazioni registrate abusivamente e alla loro divulgazione attraverso i mezzi di informazione». Gli avvocati Gaetano Pecorella e Angelo Leone dovranno, inoltre, continua la De Gerolamo «Chiarire le responsabilità di tutti coloro che con atti e fatti gravemente lesivi della mia privacy hanno tentato di ledere la mia immagine e la mia onorabilità».
Ma dal Pd le arriva un attacco frontale. Renzi che stigmatizza il comportamento della ministra su Twitter, ricordando il caso Idem : «Si è dimessa, dimostrando uno stile completamente diverso ». Anche se poi « tocca al premier Letta decidere del destino dei ministri. È evidente che può chiedere le sue opinioni ai partiti, ma la scelta dei collaboratori spetta al capo dell’esecutivo». Il Pd ha presentato un’interpellanza urgente nella quale si chiedono chiarimenti al ministro Nunzia De Girolamo sul caso della Asl di Benevento.
L’interpellanza verrà discussa alla Camera venerdì 17 gennaio.
Intanto dagli atti dell’inchiesta della Procura di Milano sui trust esteri azionisti di Premafin che vede indagato Salvatore Ligresti, spunta una telefonata traLigresti e Angelino Alfano, attuale ministro degli Interni. La telefonata risale al 28 maggio 2011, quando Alfano era ministro della Giustizia nel governo Berlusconi. Stando al verbale e la segreteria del ministro che «contatta l’ingegnere Ligresti e gli passa il ministro Alfano». La conversazione, della durata di 2 minuti e 27 secondi, riguarda l’organizzazione di una cena a Roma al quale parteciperanno il ministro, sua moglie e un loro amico, insieme a Salvatore Ligresti, il figlio Gioacchino Paolo e una delle figlie.

{jcomments on}