Una ne fa e cento ne pensa. Il direttore dell’Agenzia delle Entrate, Attilio Befera, vuole occuparsi anche della riscossione del canone Rai oggi affidato alla televisione di Stato.
Il canone Rai potrebbe “essere gestito direttamente dall’Agenzia delle Entrate”. ha detto Befera, intervenendo dinanzi alla Commissione di vigilanza sull’anagrafe tributaria. “Il canone e’ un tributo erariale, non si puo’ scegliere se pagarlo o meno – ha detto Befera – come tale e’ gestito dall’Agenzia. Ma e’ dato in concessione alla Rai per quanto riguarda le persone fisiche. Definirlo canone e’ concettualmente sbagliato perche’ farebbe pensare ad un canone di abbonamento. Nel ripensare il suo funzionamento – ha aggiunto – potrebbe essere piu’ l’Agenzia a gestirlo anziche’ la Rai”. L’evasione del canone, secondo quanto e’ emerso durante l’audizione, si aggira attorno al 25%.